Hong Kong: prima incriminazione per legge sicurezza

E' un uomo di 23 anni, arrestato nelle proteste del primo luglio

 Un uomo di 23 anni, accusato d'aver volontariamente travolto con la sua moto un gruppo di agenti di polizia, è la prima persona a essere stata incriminata in via formale in linea con la nuova legge sulla sicurezza nazionale imposta a Hong Kong dalla Cina. Tong Ying-kit, questo il nome, dovrà rispondere di due capi d'accusa relativi a secessione e terrorismo, secondo quanto riferito dai media locali. Tong, in sella alla sua moto e nel mezzo delle proteste del primo luglio, si era scagliato a tutta velocità contro un gruppo di agenti venendo poi arrestato. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie