Coronavirus: contagiato suicida a Wuhan

Non sarebbe stato accolto ospedale, non voleva infettare famiglia

 Un malato contagiato dal coronavirus si è suicidato a Wuhan, impiccandosi a un cavalcavia secondo alcune fonti, lanciandosi nel vuoto secondo altre. Lo riferiscono i media internazionali, precisando che l'uomo non sarebbe stato accolto in un ospedale e avrebbe deciso l'estremo gesto per non tornare a casa e contagiare la famiglia.

Le persone di Wuhan sospettate di aver contratto il nuovo coronavirus saranno "isolate in aree designate con effetto immediato": lo prevede una disposizione emessa dalle autorità sanitarie locali che profila la nascita di una sorta di 'lazzaretti'. Negli sforzi per contenere il contagio, le categorie finite nel mirino includono coloro ai quali è stata diagnosticata febbre collegata alla polmonite e coloro che sono stati "in stretto contatto" con pazienti contagiati.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie