Sri Lanka, 15 corpi in casa dopo un blitz

Scontro tra esercito e miliziani, sei bambini tra i morti

Le forze di sicurezza dello Sri Lanka hanno trovato 15 cadaveri, tra cui quelli di sei bambini, dopo che miliziani legati agli attentati di Pasqua hanno aperto il fuoco e fatto detonare esplosivi durante un'incursione dell'esercito nella loro casa nell'est del paese.

Paura nello Sri Lanka, trovati esplosivi e bandiere Isis


    La sparatoria è iniziata ieri sera dopo una soffiata della polizia ai soldati su una presunto covo di miliziani vicino alla città di Sammanthurai. Il governo dello Sri Lanka ha promesso un'azione rapida per catturare i terroristi ancora in libertà.


    Il presidente Maithripala Sirisena ha detto che 140 persone sono state identificate come aventi legami con l'Isis. "Un'importante operazione di ricerca è stata intrapresa - ha detto Sirisena - e ogni casa del paese sarà controllata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie