Mondo

Filippine: estesa legge marziale nel sud

Richiesta avanzata pochi giorni fa dal presidente Duterte

(ANSA) - BANGKOK, 22 LUG - Il Congresso filippino ha approvato oggi a larga maggioranza l'estensione della legge marziale per l'intera isola meridionale di Mindanao fino a fine anno, come era stato richiesto pochi giorni fa dal presidente Rodrigo Duterte, mentre la città di Marawi è ancora assediata dalle forze di sicurezza dopo la presa da parte di un gruppo di militanti jihadisti affiliati all'Isis.
    Senatori e deputati di Manila hanno esteso la legge marziale con 261 voti a favore e solo 18 contrari, nel corso di una sessione speciale.
    Dal 23 maggio, quando centinaia di militanti si sono asserragliati a Marawi, almeno 578 persone sono morte nelle violenze, tra cui 428 guerriglieri, 105 tra soldati e poliziotti, e 45 civili. Si calcola che circa mezzo milione di residenti abbiano lasciato le loro case.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie