Turchia toglie pensione da imam a Gulen

'Welfare potrebbe essere tolto anche ai suoi seguaci'

(ANSA) - ISTANBUL, 20 LUG - La Turchia non pagherà più la pensione a Fethullah Gulen, accusato di essere la mente del fallito golpe. Lo riporta l'agenzia statale Anadolu. Finora, Gulen riceveva una pensione e altri benefici di welfare per il suo lavoro come imam - che in Turchia è un funzionario statale - dal 1965 al 1981. Gulen, che dal 1999 vive in auto-esilio negli Usa, è considerato a capo di un impero finanziario miliardario.
    Analogamente, i benefici del welfare potrebbero essere in futuro cancellati anche per i suoi presunti seguaci.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie