Mondo

Colombia: morto dopo un raid il capo della guerriglia Eln

Comandante 'Fabián' deceduto in ospedale per le ferite riportate

(ANSA) - BOGOTÀ, 28 SET - Il comandante del Fronte occidentale dell'Esercito di liberazione nazionale (Eln) della Colombia, conosciuto con il soprannome di 'Fabián', è morto oggi in un ospedale di Cali, dove era stato ricoverato dopo essere stato trovato ieri ferito in un bosco. Lo riferisce Radio Blu di Bogotà.
    L'annuncio del decesso dell'importante leader dell'ultima guerriglia ancora attiva sul territorio colombiano è stato dato dal ministro della Difesa Diego Molano, il quale ha precisato che 'Fabián' era rimasto ferito nel corso di un bombardamento effettuato la settimana scorsa nel villaggio di Corriente Palo, nel dipartimento di Chocó.
    In un primo momento, le autorità militari avevano indicato che 'Fabián', il cui vero nome era Ogli Ángel Padilla Romero, era stato ucciso nell'operazione militare. In realtà, ha spiegato il ministro, "era rimasto gravemente ferito e si era nascosto in una zona di arbusti e macchia boschiva".
    Portato in elicottero nell'Ospedale universitario di Cali, il guerrigliero è morto all'alba di oggi. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie