Covid: esperti a Bolsonaro, 'clorochina è bugia che uccide'

Presidente sotto accusa per aver incentivato l'uso del farmaco

(ANSA) - ROMA, 11 GIU - Torna ad accendersi, in Brasile, il dibattito sull'uso dell'idrossiclorochina per curare i pazienti affetti da Covid: oggi la Commissione parlamentare d'inchiesta (Cpi) sulla pandemia ha ascoltato il parere di alcuni esperti contrari al trattamento precoce.
    Secondo la microbiologa Natalia Pasternak, l'uso della clorochina per combattere la malattia è una "bugia orchestrata dal governo federale" ed è una "bugia che uccide". Dello stesso avviso il medico Claudio Maierovitch, che ha paragonato l'incentivo al consumo di clorochina alla cosiddetta "pillola per il cancro", che a suo dire "non era nemmeno un farmaco, ma una sostanza prodotta in laboratorio".
    Il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, considerato un negazionista dai suoi avversari, si è di frequente speso a favore della clorochina, usata da decenni contro malaria e lupus. Molti esperti, anche in base alle indicazioni dell'Oms, hanno sostenuto la sua totale inefficacia contro il coronavirus.
    Anche se, uno studio recentissimo del Saint Barnabas Medical Center, negli Usa, ha dimostrato che il farmaco potrebbe invece aumentare il tasso di sopravvivenza dei malati Covid fino al 200%. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie