Bolivia: Morales, revocato divieto ingresso sul territorio

Potrà rientrare senza essere arrestato

(ANSA) - LA PAZ, 31 OTT - La Direzione generale dei Servizi di migrazione della Bolivia ha sospeso un 'allarme migratorio' esistente nei confronti dell'ex presidente Evo Morales che potrà quindi, se lo desidera, entrare in territorio boliviano senza essere arrestato. Lo riferisce oggi il quotidiano El Deber.
    Già da tre giorni la Procura aveva annunciato di aver annullato, per vizi procedurali, un mandato di cattura spiccato nei confronti dell'ex capo dello Stato in una causa in cui lo si accusa di sedizione, terrorismo, e finanziamento del terrorismo.
    Ma solo ora i servizi migratori boliviani hanno revocato il loro 'allarme'. In questo modo Morales potrà rientrare nei prossimi giorni in Bolivia dopo un anno di esilio in Messico e Argentina.
    Secondo quanto si è appreso, il leader del Movimento al socialismo non parteciperà alla cerimonia di insediamento del presidente Luis Arce l'8 novembre a La Paz. In dichiarazioni a vari media, Morales ha detto che il suo proposito è arrivare l'11 novembre a Chimoré, "esattamente un anno dopo essere dovuto partire in esilio, spinto da un colpo di stato". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie