Uragani: Isaias ha raggiunto la regione orientale di Cuba

Raffiche di vento a 130 chilometri orari, mareggiate

(ANSA) - ROMA, 31 LUG - L'Istituto cubano di meteorologia (Insmet) ha segnalato che l'uragano Isaías si è fatto sentire oggi nella regione orientale dell'isola, con pioggia e venti di 130 chilometri orari e raffiche più forti. Lo riporta il sito Cubadebate.
    L'Insmet ha annunciato che oggi sono state segnalate forti mareggiate nel nord-est, con onde alte tra 4 e 6 metri e moderate inondazioni costiere nell'area della città di Baracoa.
    Gli effetti di Isaías dureranno per tutta la giornata, quando il fenomeno si sposterà nel resto della costa nord orientale, con inondazioni costiere da leggere a moderate nelle zone basse della zona.
    L'istituto cubano ha riferito che l'uragano continua a spostarsi verso nord-ovest a 28 chilometri all'ora e rimarrà su una rotta simile, guadagnando più intensità man mano che si avvicinerà alle Bahamas centrali.
    Il National Hurricane Center degli Stati Uniti ha riferito oggi che la tempesta tropicale Isaias è diventata un uragano di categoria 1 mentre si dirige verso le Bahamas e la Florida.
    La stagione dei cicloni nel Nord Atlantico è iniziata il 1 giugno e durerà fino al 30 novembre. Durante quest'anno, prima del 1 agosto, due fenomeni tropicali hanno già raggiunto la categoria di uragani. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie