Mondo

Mali: primo ministro, le elezioni potrebbero essere rinviate

Al momento previste a febbraio dopo due golpe nell'ultimo anno

(ANSA) - NEW YORK, 27 SET - Le elezioni previste in Mali a febbraio dell'anno prossimo potrebbero essere rinviate: lo detto il primo ministro del Mali, Choguel Kokalla Maiga, parlando con l'agenzia Afp a margine dell'Assemblea generale dell'Onu a New York. Il premier maliano ha detto che le elezioni presidenziali e legislative potrebbero essere rinviate di "due settimane, due mesi, alcuni mesi", aggiungendo che la decisione sarà presa a ottobre, dopo una riunione di un forum nazionale.
    "Alla fine renderemo pubblico un programma più dettagliato", ha aggiunto Maiga, affermando che "è meglio organizzare elezioni pacifiche, riconosciute da tutti, piuttosto che organizzare elezioni che saranno contestate".
    Il voto è mirato al ripristino del governo civile dopo il colpo di Stato militare guidato dal colonnello Assimi Goita, che ha destituito il presidente Ibrahim Boubacar Keita ad agosto 2020. A questa destituzione è seguito un altro golpe che lo scorso maggio ha rovesciato il governo ad interim istituito nel frattempo, con Goita dichiarato nuovo presidente del Mali.
    All'inizio di questo mese, la Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale (Ecowas) aveva ventilato timori su possibili rinvii delle elezioni in Mali.
    Il calendario elettorale "è stato fissato sulla base delle richieste di Ecowas senza porre domande sui passaggi pratici da intraprendere per arrivarvi", ha detto Maiga. "Abbiamo deciso di essere pragmatici, di essere realisti", ha aggiunto. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie