Costa d'Avorio, opposizione rivendica vittoria alle elezioni

Con risultati parziali. Scarsa affluenza per timore di violenze

 Il Partito Democratico della Costa d'Avorio (Pdci), primo partito di opposizione e alleato del partito dell'ex presidente Laurent Gbagbo, ha rivendicato la vittoria alle elezioni legislative svolte ieri, prima della proclamazione ufficiale dei risultati.
    "Rivendichiamo la vittoria", ha detto il coordinatore generale del Pdci per le elezioni legislative, Niamkey Koffi, in una conferenza stampa ad Abidjan, precisando di temere una manipolazione dei risultati. "Pensiamo di avere circa 128 seggi con i nostri alleati", ha detto, la maggioranza dei 255 deputati dell'Assemblea nazionale.
    La Commissione Elettorale Indipendente incaricata di proclamare i risultati non ha ancora contato che una piccola parte dei voti, non molti nel complesso visto che, secondo lo stesso Koffi, il tasso di partecipazione "non ha superato il 20%" a livello nazionale, contro il 34% ufficiale delle precedenti elezioni legislative del 2016 a causa di "timori di violenze". Le precedenti consultazioni, le presidenziali del 2020 svolte nell'ottobre scorso, erano state precedute e seguite da violenti scontri che hanno causato 87 morti e circa 500 feriti.
    Le elezioni legislative di ieri si sono svolte, invece, nella calma generale.
    Il Pdci ha stretto un'alleanza con il movimento per la Democrazia e la Sovranità (Eds), una coalizione di sostenitori dell'ex presidente Gbagbo, di cui fa parte anche il suo partito, il Fronte popolare ivoiriano (Fpi), tornato in gioco per la prima volta in dieci anni. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie