Attacco opera Forze liberazione del Ruanda

E' l'ipotesi al momento più accreditata dagli inquirenti

Responsabili dell'assalto armato in Congo in cui sono morti l'ambasciatore italiano, un carabiniere e l'autista congolose potrebbero essere, secondo fonti inquirenti, uomini delle Forze Democratiche per la liberazione del Ruanda: il Fdlr-Foca è il principale gruppo residuo di ribelli ruandesi di etnia Hutu, conosciuti per il genocidio in Ruanda. E' questa l'ipotesi prevalente, sebbene non la sola, privilegiata anche dalle forze di polizia e dalle autorità locali. 

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie