Tunisia: ancora scontri giovani-polizia in varie città

Ieri una serata di disordini e saccheggi, 242 arresti

(ANSA) - TUNISI, 17 GEN - Sono ripresi con il calare della sera, malgrado il lockdown, in molte città della Tunisia, disordini e scontri tra gruppi di giovani e forze di sicurezza.
    Cité Ettadhamen, Mnihla, al Intilaka, sobborghi popolari della capitale ma anche Sbeitla, Beja, Kasserine, Jelma, Menzel Bouzalfa, Sousse, Gafsa, Biserta, Sidi Bouzid, le località finora interessate in cui le forze dell'ordine hanno dovuto usare gas lacrimogeni per disperdere gli "agitatori".
    La polizia ha schierato rinforzi in molte città per impedire a questi gruppi di facinorosi di danneggiare edifici pubblici e proprietà private. La notte scorsa le autorità tunisine hanno arrestato 242 giovani, in gran parte minori, con l'accusa di atti vandalici. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie