Mondo

Etiopia: Onu, stanno finendo aiuti per la regione del Tigrè

Si chiede ripristino libertà movimento per operatori umanitari

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - Gli operatori umanitari dell'Onu hanno avvertito che i rifornimenti per i soccorsi di emergenza nello Stato regionale etiope del Tigrè stanno finendo, mentre continua il conflitto con il governo federale iniziato lo scorso 4 novembre. Un portavoce dell'agenzia per gli affari umanitari dell'Onu (Ocha), Saviano Abreu, ha detto in un'intervista alla Bbc di non aver potuto inviare personale o rifornimenti, chiedendo il ripristino della libertà di movimento per gli operatori umanitari e per i civili in fuga dal conflitto.
    L'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) afferma che il numero di persone fuggite in Sudan è salito a 40 mila unità. Il Consiglio di sicurezza dell'Onu si riunisce oggi per discutere dei combattimenti nella regione del Tigrè. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie