Sudan: migliaia di manifestanti in marcia contro il governo

In tutto il Paese si chiedono le riforme promesse l'anno scorso

(ANSA) - ROMA, 30 GIU - Migliaia di persone stanno marciando nelle città e in diversi villaggi del Sudan con la richiesta di maggiori riforme politiche. I media locali riferiscono di folle che si sono radunate cantando slogan e agitando cartelli di protesta con gli attivisti che spiegano le manifestazioni motivate dal raggiungimento degli obiettivi della rivoluzione che portò alla destituzione dell'autocrate Omar al-Bashir lo scorso anno.
    Le forze di sicurezza sono state dispiegate nella capitale Khartoum e nelle città vicine, nonché sulle principali strade che conducono al quartier generale dell'esercito. Le scene sono simili a quelle che hanno portato alla caduta di al-Bashir e alla formazione dell'attuale governo congiunto civile e militare.
    I manifestanti di oggi vogliono sradicare la corruzione, chiedono giustizia per coloro che sono stati uccisi sotto il dominio di al-Bashir e dopo di lui, sollecitano l'istituzione del parlamento promesso. Alla vigilia delle manifestazioni odierne, il primo ministro del Sudan, Abdalla Hamdok, si è rivolto alla nazione e ha promesso che riforme chiave saranno annunciate nei prossimi giorni. Intanto, il Paese soffre l'aumento del prezzo dei generi alimentari e del carburante ed è stato colpito da un focolaio di coronavirus che ha ucciso più di 500 persone. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie