Mondo

Libia: forze Haftar, 'a Tripoli armi dalla Turchia'

Portavoce: 'Grazie alla protezione di 2 navi da guerra turche'

Abbiamo ricevuto rapporti sicuri che confermano che ieri nel porto di Tripoli sono state consegnate armi perforanti e armi e munizioni antiaeree e ciò è avvenuto grazie alla protezione di due navi da guerra turche". Lo ha detto il portavoce dell'esercito nazionale libico, di cui Khalifa Haftar è comandante generale, Ahmed Al Mismari, in conferenza stampa.

"La questione ora - ha proseguito il portavoce - è vedere come la comunità internazionale si pone di fronte a questa pubblica invasione turca e come comunità internazionale e Nazioni Unite si posizioneranno di fronte a questa chiara violazione della tregua". Al Mismari ha anche affermato che la base aerea di Mitiga è ormai "una base aerea completamente turca". Ieri si è consumato il 'giallo' della fregata turca Tcg Gaziantep, che incrociava al largo della Libia: secondo Ankara per soccorrere dei migranti in mare, mentre per i media vicini al generale Haftar trasportava uomini e mezzi a Tripoli per schierarli al fianco delle forze del premier libico Fayez al Sarraj.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie