Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Cop27: ai Paesi poveri servono 2.000 miliardi l'anno

Cop27: ai Paesi poveri servono 2.000 miliardi l'anno

Rapporto presidenze, per finanziare azioni sul clima entro 2030

(ANSA) - SHARM EL SHEIKH, 08 NOV - I paesi del sud del mondo avranno bisogno di più di 2mila miliardi di dollari all'anno entro il 2030 per finanziare la loro azione per il clima, quasi la metà dei quali proverrà da investitori esterni: lo prevede un rapporto commissionato dalla presidenza della Cop appena pubblicato.
    Questi investimenti nei mercati emergenti e nei paesi in via di sviluppo - esclusa la Cina - dovrebbero essere utilizzati per "ridurre le emissioni, costruire resilienza, affrontare le perdite e i danni causati dai cambiamenti climatici e ripristinare la terra e la natura", secondo il rapporto commissionato dalla presidenza egiziana della COP27 e da quella quella precedente, britannica.
    La somma totale necessaria per questi obiettivi dovrebbe raggiungere circa 2,4 trilioni di dollari all'anno entro il 2030: di questi, 1.000 miliardi dovranno venire da finanziamenti esterni grazie a investitori, paesi sviluppati e istituzioni multilaterali. Il resto verrebbe da finanziamenti all'interno di questi paesi, privati ;;o pubblici.
    Per garantire finanziamenti esterni, "il mondo ha bisogno di una svolta e di una nuova tabella di marcia per i finanziamenti per il clima", scrivono gli autori, gli economisti Vera Songwe, Nicholas Stern e Amar Bhattacharya. "Potenti effetti moltiplicatori possono emergere dai punti di forza complementari di tutte le fonti di finanziamento", sottolineano.
    Il rapporto propone strade concrete come una riorganizzazione delle banche multilaterali di sviluppo e un aumento dei prestiti a tasso basso o zero dei paesi sviluppati.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie