Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. 'Welcome to Britaly', l'Economist paragona il Regno all'Italia

'Welcome to Britaly', l'Economist paragona il Regno all'Italia

Il settimanale ironizza in copertina sul caos del governo Truss

"Welcome to Britaly": è il titolo di copertina che l'Economist, storico settimanale britannico passato negli ultimi anni sotto il controllo della famiglia Elkann-Agnelli, dedica oggi al caos politico britannico - sfociato nella minaccia di un'ennesima crisi che stavolta aleggia sul governo Tory di Liz Truss, dopo nemmeno due mesi di mandato - additando la tradizione d'instabilità attribuita all'Italia come una sorta di termine di paragone standard negativo. Paragone già avanzato del resto negli ultimi tempi da diverse testate anglosassoni; e che peraltro l'Economist, nel suo articolo d'apertura odierno, usa per criticare e irridere soprattutto l'attuale scenario politico di Londra. In copertina l'immagine è di una Liz Truss vestita da centurione romano con l'elmo di Scipio, una pizza tricolore a mo' di scudo e una forchetta che avvolge degli spaghetti come lancia.  

"Leggere l'Economist è un piacere per ogni diplomatico", tuttavia "la vostra ultima copertina è ispirata ai più vecchi tra gli stereotipi". Così l'ambasciatore d'Italia a Londra, Inigo Lambertini, si rivolge al direttore della rivista britannica. "Sebbene spaghetti e pizza siano il cibo più ricercato al mondo, per la prossima copertina vi consigliamo di scegliere" tra "i nostri settori aerospaziale, biotecnologico, automobilistico o farmaceutico. Qualunque sarà la scelta, punterà un riflettore più accurato sull'Italia, anche tenendo conto della vostra non tanto segreta ammirazione per il nostro modello economico", conclude. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie