Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Cisgiordania: miliziano ucciso in agguato esercito

Cisgiordania: miliziano ucciso in agguato esercito

Capodanno ebraico, polizia ed esercito in massima allerta

Un miliziano palestinese è rimasto ucciso oggi a Nablus (Cisgiordania) in un agguato teso dall'esercito mentre - secondo la radio militare - si apprestava a compiere un attacco. Alcuni suoi compagni sono riusciti a dileguarsi.
    In occasione del Capodanno ebraico - che inizia oggi - la polizia e l'esercito hanno elevato al massimo lo stato di allerta in tutto il Paese. Da stasera saranno chiusi i valichi con la Cisgiordania - dove nell'ultimo mese, secondo la radio militare, si sono avuti 20 attacchi palestinesi - e con la Striscia di Gaza.

La agenzia di stampa palestinese Wafa ha identificato il giovane ucciso in Saed al-Kuni. Ha aggiunto che nell'incidente altri tre palestinesi sono rimsati feriti dal fuoco israeliano e ricoverati in ospedale. Secondo la radio militare israeliana si tratta di membri di una cellula denominata 'La fossa dei leoni' che, spostandosi a bordo di una motocicletta e di un'automobile, ''erano in procinto di compiere un attacco". Secondo l'esercito, negli ultimi giorni questa cellula ha già attaccato due volte con armi automatiche l'insediamento ebraico di Har Brachà (Nablus), senza provocare vittime.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA



Modifica consenso Cookie