Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Mosca, bilancio raid ucraino a carcere è di 50 morti e 73 feriti

Mosca, bilancio raid ucraino a carcere è di 50 morti e 73 feriti

'La responsabilità del massacro è di Zelensky'. Lo dichiara il portavoce del Ministero della Difesa russo Igor Konashenkov

    E' di 50 prigionieri ucraini uccisi e di 73 feriti gravi il bilancio dell'attacco missilistico a una struttura di detenzione preventiva vicino a Olenivka. A dichiararlo è il portavoce del Ministero della Difesa russo Igor Konashenkov durante un briefing. "Secondo le informazioni aggiornate al 30 luglio, 50 ucraini sono stati uccisi in un attacco missilistico. I resti di 48 prigionieri di guerra ucraini sono stati trovati e recuperati da sotto le macerie". "Altri due prigionieri di guerra ucraini - spiega - sono morti per le gravi ferite riportate mentre venivano trasportati in una struttura medica. Un totale di 73 prigionieri di guerra ucraini con gravi ferite sono stati portati in strutture mediche. È stata fornita loro l'assistenza medica necessaria".
    Mosca rinnova l'accusa a Kiev di essere l'autore del bombardamento: "Tutta la responsabilità politica, criminale e morale per il sanguinoso massacro degli ucraini è personalmente del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, del suo regime criminale e di Washington che li sostiene", ha dichiarato Konashenkov. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie