Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Terrore nucleare, bombe sulla centrale più grande d'Europa

Terrore nucleare, bombe sulla centrale più grande d'Europa

I russi prendono Zaporizhzhia. Putin avverte: 'Basta sanzioni'

"Questa notte sarebbe potuta essere la fine della storia dell'Ucraina e dell'Europa". Dopo ore di bombardamenti e "terrore nucleare", come ha denunciato Volodymyr Zelensky, la centrale atomica di Zaporizhzhia, la più grande d'Europa, sulle rive del fiume Dnipro, è finita in mano russa e gli operai lavorano ora "sotto la minaccia delle armi". "Sapevano cosa stavano colpendo, hanno mirato direttamente il sito", ha accusato il leader di Kiev, che ha subito sentito Joe Biden e Boris Johnson, evocando uno scampato rischio di contaminazione sei volte peggiore di Chernobyl. A battaglia finita, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha assicurato che "nessun reattore è stato colpito e non c'è stato nessun rilascio di radiazioni nell'ambiente". Davanti all'Onu, il cui Consiglio di sicurezza è stato convocato d'urgenza, Mosca ha respinto le accuse. La Difesa russa ha denunciato un'azione di "sabotatori ucraini, con la partecipazione di mercenari stranieri". Ma questi scontri, dopo i timori dei giorni scorsi per i combattimenti nell'area di Chernobyl, suonano come un'altra sveglia sugli ulteriori drammatici rischi legati al conflitto, spingendo il mondo a sollecitare "misure concrete" per garantire la sicurezza delle centrali nucleari. "L'attacco è stato il massimo dell'irresponsabilità", ha tuonato in serata la Casa Bianca.

Cominciano a circolare sui social media video di piccoli danneggiamenti nella centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia, la più grande d'Europa, a seguito dei bombardamenti e degli scontri della scorsa notte, dopo i quali le forze di Mosca hanno preso il controllo dell'impianto. Le immagini, sulla cui autenticità non ci sono al momento conferme ufficiali, mostrano in particolare alcuni fori che sembrano causati da proiettili d'artiglieria in una parte della struttura vicina al reattore numero 2.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie