Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Europa
  4. Svolta in Austria, 'lockdown solo per i non vaccinati'

Svolta in Austria, 'lockdown solo per i non vaccinati'

Le restrizioni scatteranno con 500 ricoveri in terapia intensiva

Dopo il green pass, è l'ora dei lockdown selettivi: l'annuncio di un piano di confinamento limitato ai soli non vaccinati in caso di nuovi picchi dei contagi di Covid-19 arriva dall'Austria. "Non vediamo la pandemia nello specchietto retrovisore, stiamo invece andando verso una pandemia dei non vaccinati", visto che "la maggior parte dei pazienti in terapia intensiva non è vaccinata", ha avvertito il neo-cancelliere Alexander Schallenberg.
    Una linea dura che scatterà però solo al raggiungimento della soglia di guardia di 500 posti occupati in terapia intensiva (il 25% di quelli disponibili), rispetto agli attuali 224. A quel punto, chi non si è immunizzato non potrà più accedere a bar, ristoranti, eventi culturali e neanche a strutture sportive e ricreative. Con 600 ricoverati gravi, i non vaccinati non potranno più uscire di casa se non per andare al lavoro o per riconosciuti motivi di necessità. "Non è ammissibile che il sistema sanitario venga sovracaricato per colpa di indecisi e attendisti", ha avvertito il cancelliere austriaco, sottolineando che "ai non vaccinati deve essere chiaro che non sono solo responsabili della loro salute, ma anche di quella degli altri".
    L'annuncio del piano di Vienna giunge mentre il Paese si trova ancora al primo dei cinque livelli di allerta previsti, il meno grave. Ma nell'ultima settimana i contagi sono aumentati e dal primo novembre scatterà anche in Austria l'obbligatorietà del green pass per accedere al luogo di lavoro.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie