Mondo

Cina: Shanghai sospende i voli per il tifone In-Fa

Tempesta colpisce est del Paese con forti piogge

La Cina orientale è stata colpita oggi dalle raffiche di vento e dalle forti piogge del tifone In-Fa, mentre altre parti del paese sono ancora impegnate a ripulire i danni provocati dalle devastanti alluvioni dei giorni scorsi.
    Il traffico aereo, ferroviario e marittimo è stato interrotto in parte della costa orientale del Paese. A Shanghai, la più grande città cinese, il vento ha già soffiato molto forte questa mattina, ma le precipitazioni sono rimaste moderate.
    Tutti i voli sono stati sospesi nei due aeroporti internazionali della città, così come decine di treni e l'attività nei porti di Shanghai e Ningbo. Alcuni parchi di divertimento, come Shanghai Disneyland, sono stati chiusi. E i residenti sono stati invitati a evitare le attività all'aperto.
    La tempesta tropicale dovrebbe toccare terra nel tardo pomeriggio di oggi nelle vicinanze di Ningbo e Shanghai, due dei più grandi porti del mondo.
    Più a ovest, nella provincia centrale di Henan, dove questa settimana un'alluvione storica ha ucciso almeno 58 persone, le autorità continuano a ripulire i rottami delle auto e i detriti che ostruiscono il traffico sulle strade. Il maltempo ha colpito milioni di persone, alcune delle quali si sono ritrovate senza cibo né acqua per diversi giorni. Secondo il governo dell'Henan, più di 495.000 persone sono state evacuate e i danni ammontano a miliardi di euro.
    L'agenzia meteorologica cinese ha previsto che il tifone In-Fa perderà intensità sulla terraferma. Ma si prevede che causerà forti piogge per diversi giorni nella Cina orientale, comprese le aree colpite dalle alluvioni.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie