Mondo
  • Fugge dal Tigrè il governo ad interim, avanzano i ribelli

Fugge dal Tigrè il governo ad interim, avanzano i ribelli

Funzionario all'Afp, la regione etiope è senza esecutivo

 In Etiopia il governo ad interim dello Stato regionale del Tigrè si è ritirato oggi mentre avanzano i ribelli nella capitale locale, come ha detto un funzionario dell'esecutivo di transizione che ha parlato all'agenzia Afp in condizioni di anonimato per ragioni di sicurezza. "Sono partiti tutti. L'ultimo è andato via nel pomeriggio...La regione non ha un governo", ha aggiunto. Stati Uniti, Irlanda e Regno Unito hanno convocato una riunione pubblica d'urgenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul Tigré, dove le forze ribelli sono entrate nella capitale regionale Mekele. Vertice che potrebbe tenersi venerdì, secondo fonti diplomatiche. L'esercito etiope ha distrutto ieri in questa regione settentrionale dell'Etiopia attrezzature dell'Unicef, ha denunciato in un comunicato la stessa agenzia dell'Onu condannando l'attacco. "La priorità dell'Unicef, nel Tigré e in tutta l'Etiopi, è aiutare i bambini più vulnerabili. Non siamo e non dovremmo mai essere un obiettivo", ha sottolineato l'agenzia delle Nazioni Unite.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie