Mondo

Vulcano Nyiragongo: quasi 400mila persone evacuate da Goma

Per paura nuova eruzione e su ordine autorità

Sono quasi 400 mila le persone che in Repubblica democratica del Congo hanno lasciato la città di Goma, situata nella parte orientale del Paese, dopo che il governo ne ha ordinato ieri l'evacuazione per paura di una nuova eruzione del vulcano Nyiragongo. Lo hanno detto oggi le autorità locali.

"Ieri hanno lasciato la città di Goma 80.000 famiglie, equivalenti a circa 400.000 abitanti", si legge in un rapporto sulla riunione di emergenza tenutasi per valutare i rischi. La maggior parte degli sfollati si è diretta a Sake, circa 25 chilometri a ovest di Goma, e verso il confine con il Ruanda, nel nord-est. Sono stati organizzati aiuti umanitari per fornire acqua, cibo e altre provviste, mentre i cooperanti stanno lavorando al ricongiungimento dei bambini separati dalle loro famiglie, spiega ancora il rapporto. L'ordine di evacuazione "rimarrà in vigore" fino a quando "non si potrà escludere un'eruzione sul monte o sotto al lago", si aggiunge.

L'Ufficio dell'Onu per gli Affari umanitari (Ocha) aveva precedentemente stimato che l'ordine, valido per dieci dei 18 distretti della città, avrebbe riguardato quasi 400 mila persone sui 600 mila abitanti di Goma, nella cui area urbana conta una popolazione di circa 2 milioni di abitanti. L'eruzione del vulcano, avvenuta sabato sera, ha provocato la morte di 32 persone, cui si devono aggiungere due vittime di ieri in incidenti legati all'evacuazione, come hanno riferito le autorità. L'eruzione ha distrutto inoltre fra le 900 e le 2.500 abitazioni, lasciando senza casa circa 20 mila persone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie