Bielorussia, l'Ue adotta sanzioni e blocca i voli

Biden chiede un'indagine internazionale e valuta opzioni. L'opposizione bielorussa chiede di essere invitata al G7

Fronte occidentale compatto nel condannare la Bielorussia per il dirottamento del volo di linea e l'arresto di un reporter. L'Unione europea adotta sanzioni contro Minsk e ferma i voli, col presidente del Consiglio europeo Michel che dice no alla "roulette russa con la vita dei civili". "Non tolleriamo che si giochi alla roulette russa con la vita dei civili"- afferma Michel presentando le sanzioni contro la Bielorussia per il "fatto scandaloso accaduto ieri". La risposta Ue "è all'altezza dell'offesa", ha aggiunto.

Il presidente Usa Biden chiede un'indagine internazionale e gli Stati Uniti valutano "opzioni adeguate per i responsabili". "Gli Stati Uniti condannano duramente il dirottamento del volo della Ryanair in Bielorussia per permettere l'arresto del giornalista Roman Protasevich": afferma Biden, che accoglie favorevolmente la richiesta Ue di sanzioni economiche mirate. "Ho chiesto al mio team di studiare opzioni adeguate per i responsabili", ha aggiunto Biden, invocando "un'indagine internazionale sull'incidente".  

La compagnia di bandiera francese Air France ha annunciato che non volerà per il momento sulla Bielorussia dopo il caso Ryanair e le sanzioni decise dall'Ue contro Minsk. 

L'opposizione della Bielorussia ha chiesto di essere invitata al vertice del G7 che si svolgerà a giugno in Gran Bretagna.  In una telefonata con il Consigliere Usa per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan, la leader dell'opposizione bielorussa in esilio, Svetlana Tikhanovskaya, ha rivolto un appello agli Stati Uniti affinche' "isolino il regime e lo mettano sotto pressione con le sanzioni". La leader ha chiesto inoltre su Twitter che l'opposizione bielorussa sia invitata al G7 in Cornovaglia. Il presidente francese Macron è favorevole ad invitare l'opposizione bielorussa al vertice del G7 di giugno. Lo si apprende dall'entourage presidenziale.

"Vorremmo che negli scali principali della Ue venisse sistemata una foto di Roman" Protasevich, il giornalista arrestato dalle autorità della Bielorussia, "come segnale perché la nostra solidarietà non venga a mancare". Così il presidente del parlamento europeo David Sassoli parlando della situazione in Bielorussia.

"Probabilmente le misure adottate ieri non fermeranno Lukashenko, ma sarà spinto a rendersi conto quali conseguenze potrebbero avere le sue azioni e credo che ora anche le altre capitali europee capiscano molto meglio come ci sentiamo ad avere come vicino un regime del genere". Così il presidente della Lituania Gitanas Nausèda all'arrivo per la seconda giornata del vertice dei leader Ue. Nauseda si è detto soddisfatto dalle misure decise ieri dai leader.

"E' stato un piacere aver incontrato il primo ministro estone Kaja Kallas. Abbiamo discusso della Bielorussia e accolgo con favore le nuove misure Ue a riguardo. Ci deve essere un'indagine internazionale urgente sul pericoloso atterraggio forzato. Il giornalista Raman Pratasevich e Sofia Sapega devono essere rilasciati immediatamente". Cosi via Twitter il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

Anche le  Nazioni Unite esigono la liberazione immediata di Pratasevich, ha detto oggi a Ginevra Rupert Colville, portavoce dell'Ufficio dell'Alto commissario Onu per i diritti umani. "Siamo scioccati dall'arresto illegale e la detentenzione arbiraria del giornalsita della Bielorussia Raman Pratasevic" e "chiediamo l'immediata liberazione sia di Roman Protasevich che di Sofia Sapega", la sua compagna, ha detto Colville. "Temiamo per la sua sicurezza, chiediamo garanzie che sia trattato umanamente e che non sia sottoposto a maltrattamenti o torture", ha aggiunto.

Il Cremlino si rammarica per la decisione dell'Europa di tagliare i collegamenti aerei con la Bielorussia e di evitare il suo spazio aereo dopo il caso del volo Ryanair. "Possiamo solo esprimere rammarico. È molto costoso per qualsiasi compagnia di aggirare il territorio di un paese piuttosto grande situato nel centro dell'Europa", ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. Lo riporta RIA Novosti.

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie