• Biden a giugno in Gb e in Belgio per il G7 e il vertice della Nato

Biden a giugno in Gb e in Belgio per il G7 e il vertice della Nato

A Bruxelles parteciperà anche a un vertice Ue-Usa. Sarà il primo viaggio all'estero del presidente Usa


La ripresa americana accelera: le vendite di case nuove schizzano ai massimi dal 2006, l'indice Pmi vola a un nuovo record e le richieste di sussidi alla disoccupazione crollano ai minimi dall'inizio della pandemia. Un rimbalzo positivo che per Joe Biden non è comunque abbastanza: l'obiettivo del presidente è gettare le basi per una ripresa duratura e inclusiva, in grado di trasformare l'America. Un obiettivo questo da perseguire con un aumento delle tasse. E così dopo l'inasprimento delle aliquote per le aziende, Biden punta ora ai paperoni americani, per i quali profila una stangata sui capital gain che fa insorgere gli investitori. Da Wall Street alla Silicon Valley il coro dei contrari alla proposta della Casa Bianca si allunga di ora in ora. C'è chi parla di "un'assurdità", chi di uno "schiaffo agli imprenditori, chi di un duro colpo "alla gallina dalle uova d'oro che è l'America". Critiche che lasciano intravedere una dura battaglia al Congresso, dove i repubblicani si preparano a una levata di scudi contro un inasprimento della pressione fiscale che rischia, a loro avviso, di soffocare e non rilanciare la ripresa. L'amministrazione Biden ostenta sicurezza sulla sua mossa da 'Robinhood', convinta che l'aumento delle aliquote sui più ricchi è appoggiato con forza dagli americani.

Il presidente americano Joe Biden nel corso del colloquio telefonico col leader turco Recep Tayyip Erdogan ha confermato che nelle prossime ore riconoscerà il genocidio armeno del 1915 da parte dell'Impero Ottomano. Lo affermano fonti dell'amministrazione Usa riportate dalla Cnn. Nel resoconto della Casa Biana sul colloquio la vicenda non viene menzionata.

Il primo viaggio all'estero del presidente americano Joe Biden sarà nel Regno Unito in occasione del G7 in Cornovaglia, che si terrà dall'11 al 13 giugno. Lo ha reso noto la Casa Bianca. 

Quindi si recherà a Bruxelles, dove parteciperà al vertice della Nato il 14 giugno e a seguire al vertice Usa-Ue, per "sottolineare il nostro impegno per un forte partenariato transatlantico basato su interessi e valori condivisi", prosegue la nota della Casa Bianca.

I leader "discuteranno un'agenda comune per garantire la sicurezza sanitaria globale, stimolare la ripresa economica globale, affrontare il cambiamento climatico, migliorare la cooperazione digitale e commerciale, rafforzare la democrazia" e affrontare i temi di politica estera. 

Anche la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, hanno annunciato con due tweet che il presidente Usa parteciperà al vertice Ue-Usa a Bruxelles. "Abbiamo molto da fare insieme, dal cambiamento climatico alla salute, dal commercio e dal multilateralismo alle sfide geopolitiche", ha scritto von der Leyen. "Ricostruire una forte alleanza Ue-Usa - ha aggiunto Michel - e unire le forze su Covid-19, clima, sicurezza e multilateralismo". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie