Usa e Cina 'impegnati a cooperare sull' emergenza climatica'

Dichiarazione congiunta dopo la visita di Kerry in Cina

Gli Usa e la Cina sono "impegnati a cooperare reciprocamente e con altri Paesi per affrontare la crisi del clima, che deve essere trattata con la serietà e l'urgenza che richiede": lo affermano i due Paesi in una nota congiunta diffusa al termine della visita dell'inviato americano contro i cambiamenti climatici John Kerry a Shanghai.
    La dichiarazione, firmata da John Kerry e dal suo omologo cinese Xie Zhenhua, elenca i vari aspetti della possibile cooperazione tra le due maggiori economie mondiali, che insieme rappresentano quasi la metà delle emissioni di gas serra responsabili del cambiamento climatico.
    Washington e Pechino affermano "il rafforzamento delle rispettive azioni e cooperazione nei processi multilaterali, tra cui la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e l'Accordo di Parigi".
    Kerry è stato il primo rappresentante dell'amministrazione Biden a visitare la Cina. La visita è stata interpretata come un segno di speranza che le due parti possano lavorare insieme sulla sfida globale del cambiamento climatico, nonostante le evidenti tensioni su molte altre questioni. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie