Mondo

Di Maio, 'il futuro della Serbia è in Europa'

Incontro con omologo serbo, 'Belgrado partner strategico'

(ANSA) - ROMA, 01 APR - Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha incontrato il suo omologo serbo, Nikola Selakovic, con il quale ha posto le basi per un Memorandum d'intesa sottolineando che l'Italia "attribuisce un valore strategico alla cooperazione con Belgrado" e auspicando il futuro ingresso della Serbia nell'Ue.
    "Abbiamo parlato delle prospettive di integrazione europea della Serbia che l'Italia sostiene con ferma convinzione - ha detto Di Maio -. Siamo infatti convinti che il futuro della Serbia sia in Europa. Con questo obiettivo in mente - ha aggiunto -, ho espresso l'auspicio che Belgrado possa imprimere un nuovo impulso al processo di riforme necessarie per avvicinare il Paese all'obiettivo europeo.
    Durante l'incontro è stato sottolineato "l'eccellente stato delle relazioni bilaterali" tra i due Paesi. Nel 2020 l'Italia è stata il terzo paese fornitore della Serbia ed il secondo importatore. "Un dato importante - ha evidenziato il ministro Di Maio -, reso possibile anche dalla presenza in Serbia di più di 600 imprese italiane, che impiegano circa 34 mila persone.
    Possiamo dunque già contare su un solido partenariato - ha aggiunto -, che puntiamo a rafforzare sfruttando le opportunità che si apriranno nei settori delle telecomunicazioni e dell'economia circolare".
    "Con il Ministro Selakovic - ha proseguito - abbiamo concordato di intensificare anche la cooperazione tra i nostri Ministeri sui temi politici e di sicurezza attraverso la firma di un apposito Memorandum d'intesa che permetterà una più stretta collaborazione tra le nostre diplomazie".
    "L'intensificazione della nostra cooperazione appare ancor più opportuna alla luce delle sfide importanti che i nostri Paesi stanno affrontando con l'emergenza pandemica ancora in corso. La Serbia - ha concluso - sta concretamente aiutando la regione balcanica e di questo ho voluto personalmente ringraziare il collega Selakovic". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie