• Navalny: Mosca, risposta sanzioni Usa anche non simmetrica

Navalny: Mosca, risposta sanzioni Usa anche non simmetrica

Ha detto la portavoce del ministero degli Esteri

La Russia risponderà alle nuove sanzioni Usa per il caso Navalny "in base al principio di reciprocità", ma la reazione "non sarà necessariamente simmetrica": lo ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ripresa dall'agenzia Interfax.

Zakharova ha definito le sanzioni "una mossa ostile antirussa" e ha esortato "i colleghi" americani "a non scherzare col fuoco". "La dichiarazione di una provocazione intenzionale con il presunto 'avvelenamento' di Navalny con alcune 'tossine militari' come motivo per l'imposizione delle sanzioni è il trionfo dell'assurdità", ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri. "Tutto ciò non è altro che un pretesto per continuare a interferire apertamente nei nostri affari interni. Non lo tollereremo. La nostra risposta sarà basata sul principio di reciprocità, ma non sarà necessariamente simmetrica ". Zakharova ha inoltre affermato che, "essendo coinvolta in problemi interni, la Casa Bianca cerca ancora una volta di coltivare l'immagine di un nemico esterno". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie