Covid: Usa, ieri 93.166 casi e 3.219 decessi

Somministrate almeno 44.769.970 dosi di vaccini. La California è lo Stato con più morti, supera New York. L' Argentina supera i due milioni di contagiati, quasi 50.000 le vittime.

Gli Stati Uniti hanno registrato nelle ultime 24 ore 93.166 nuovi casi di coronavirus e ulteriori 3.219 di decessi legati alla malattia: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University, riporta la Cnn.
    I nuovi dati portano il bilancio complessivo dei contagi dall'inizio della pandemia a quota 27.285.621 e quello dei morti a quota 471.42. La California è da oggi lo Stato americano con il maggior numero di morti provocati dal coronavirus: secondo i conteggi della Johns Hopkins University, il bilancio complessivo dei decessi da Covid-19 del 'Golden State' è salito a quota 45.351 superando così lo Stato di New York (45.312), che fino ad ora deteneva questo triste record. Lo riporta la Cnn. La California aveva visto un'impennata dei contagi lo scorso autunno, passando da un totale di un milione prima di Thanksgiving (il 26 novembre) agli oltre tre milioni di metà gennaio. Il terzo Stato Usa con più morti è il Texas (40.148). Aumenta il numero degli americani disposti a vaccinarsi contro il coronavirus, ma nel Paese le dosi scarseggiano e sono sempre più forti i timori legati alla diffusione delle varianti del virus. Secondo un sondaggio Gallup pubblicato ieri, riporta la Cnn, il 71% degli intervistati si è detto disposto a vaccinarsi rispetto al 65% di fine dicembre. Finora circa il 10% della popolazione, quasi 33,8 milioni di americani, ha ricevuto almeno una dose.

L'Argentina ha superato oggi, a seguito di 7.739 nuovi casi, i due milioni di contagi legati alla pandemia da coronavirus, mentre i 109 decessi avvenuti nelle ultime 24 ore hanno portato il bilancio generale a quota 49.674. Lo ha reso noto il ministero della Sanità a Buenos Aires. Nel rapporto quotidiano presentato ieri sera si precisa inoltre che sono 3.561 le persone ricoverate nelle unità di rianimazione, con un'occupazione di letti disponibili del 54,5% a livello nazionale, e del 59,7% nell'area metropolitana di Buenos Aires. La vaccinazione della popolazione (oltre 44 milioni di abitanti) è cominciata alla fine di dicembre con l'utilizzo dello Sputnik V prodotto dal laboratorio russo Gamaleya, con cui Buenos Aires ha un contratto complessivo per 20 milioni di dosi. Proprio stasera, la notte italiana, un aereo della compagnia Aerolineas Argentinas, parte per Mosca per caricare altre 400.000 dosi di Sputnik V con cui potranno essere immunizzati il personale sanitario e le fasce più a rischio della popolazione.

La Russia ha confermato 15.038 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore per un totale di 4.027.748 infezioni. Lo ha comunicato il centro di crisi anti-coronavirus. La Russia ha poi documentato 553 morti di COVID-19 rispetto ai 536 del giorno prima e il bilancio complessivo dei decessi è salito a 78.687. Lo riporta la Tass.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie