Covid: 'Ue lenta', Orban ordina il vaccino cinese

Annuncia un milione di dosi di Sinopharm

L'Ungheria, scontenta della lentezza dell'arrivo dei vaccini nell'Ue, intende ordinare 1 milione di dosi del vaccino cinese. Lo ha annunciato il premier Viktor Orban alla radio pubblica. Il prodotto sarebbe quello di Sinopharm, utilizzato oltre che in Cina in diverse parti del mondo, dalla Turchia all'Argentina.
Il portavoce della Commissione europea ha detto che l'Ue non ha informazioni sul vaccino cinese e non ci sono contatti al riguardo con la Cina. Orban sollecita l'autorizzazione del prodotto da parte dell'autorità dei farmaci ungherese, e intende agire aggirando le regole dell'Ue.

In Ungheria finora il vaccino anti Covid (di Pfizer e Moderna) è stato somministrato all'1 % della popolazione, ma non esiste un piano vero e proprio di vaccinazione. L'opinione pubblica è sfiduciata dalla comunicazione fumosa del governo e piuttosto ostile ai vaccini. Circa il 38% della popolazione dichiara di volersi vaccinare, ma comunque non con il vaccino cinese né russo.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie