Johnson conferma, Londra in lockdown da domani

'Non possiamo avere il Natale che avevamo programmato'

"Con il cuore pesante devo annunciare che non possiamo avere il Natale che avevamo programmato". Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson annunciando nuove restrizioni nel Regno Unito in seguito alle informazioni ad una nuova variante del coronavirus: viene confermato che Londra e il sudest dell'Inghilterra andranno in lockdown da domani. "Sembra che il virus circoli più velocemente a causa di una nuova variante, non ci sono prove di una maggiore letalità ma sembra che si propaghi più velocemente. E' tutto quello che sappiamo, ma dobbiamo agire adesso" ha detto il premier britannico in conferenza stampa. "Nulla al momento indica che il vaccino sarà meno efficace", ha aggiunto.
    Boris Johnson ha annunciato che a partire da domattina Londra, il Sud Est e l'Est dell'Inghilterra entreranno nella cosiddetta 'tier 4', il massimo livello di allerta che prevede le restrizioni più dure per contrastare la circolazione del coronavirus. Misure equivalenti a quelle introdotte in Inghilterra a novembre e che rimarranno in vigore per due settimane, con una verifica attesa per il 30 dicembre. Si dovrà rimanere in casa e le attività commerciali non essenziali rimarranno chiuse. Tutti sono invitati a lavorare da casa ove possibile.

   Johnson ha sottolineato che sebbene la nuova variante del virus si concentri nelle zone del Regno Unito cosiddette in 'tier 4' è tuttavia presente in tutto il Paese. "Tutti devono rimanere nella propria zona e considerare con attenzione l'opportunità di viaggiare all'estero", ha spiegato. A chi si trova in 'tier 4' non è consentito recarsi all'estero, se non in circostanze eccezionali.

   "Se i fatti cambiano, bisogna cambiare l'approccio. Quando il virus cambia il suo metodo di attacco, noi dobbiamo cambiare il nostro metodo di difesa", ha sottolineato il primo ministro britannico, rispondendo alle domande dei giornalisti sul fatto che solo tre giorni fa aveva affermato che sarebbe stato "disumano" cambiare i piani per Natale.

Revocato anche in Scozia l'allentamento delle misure contro il coronavirus che erano state introdotte per il periodo delle feste, ad eccezione che per il giorno di Natale. Lo ha annunciato in conferenza stampa la premier scozzese Nicola Sturgeon, introducendo un nuovo lockdown a partire dal 26 dicembre e un divieto di viaggio nel resto del Regno Unito. Anche il territorio del Galles torna in lockdown a partire dalla mezzanotte di oggi.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie