• Covid, Madrid boccia stretta del governo "lede libertà fondamentali"

Covid, Madrid boccia stretta del governo "lede libertà fondamentali"

Oltre 4.000 nuovi casi in Germania. Record da aprile, il secondo in 2 giorni. Scatta piano d'emergenza nella regione di Parigi

L'Europa ha superato i sei milioni di casi di coronavirus: è quanto emerge da un conteggio dell'Afp.

Per il secondo giorno consecutivo la Francia registra un numero di nuovi contagiati in 24 ore superiore ai 18.000 casi di coronavirus, secondo i dati di Santé Publique. I nuovi positivi sono oggi 18.129, una cifra un po' al di sotto dei 18.746 di ieri. Da ieri si registrano 76 nuovi decessi, per un numero totale di vittime di 32.521 dall'inizio dell'epidemia. Sono aumentati di 11 i pazienti in rianimazione (1.427), di 88 quelli in ospedale per coronavirus (7.624).

In Spagna la Corte Superiore di Giustizia di Madrid ha bocciato le misure di contenimento del coronavirus imposte dal governo alla capitale spagnola e ad altre nove città della provincia affermando che la decisione sul lockdown parziale lede "i diritti e le libertà fondamentali". Il ministero della Sanità spagnolo aveva imposto misure più severe di quelle disposte dalla municipalità di Madrid nell'intento di contenere i contagi da coronavirus, a fronte di un tasso di contagi più che triplo rispetto al resto del Paese. Il 'lockdown parziale', entrato in vigore da venerdì sera per circa quattro milioni e mezzo di abitanti, non obbligava di rimanere in casa ma limitava la libertà di movimento fuori dal proprio Comune di residenza se non per motivi di lavoro, studio o salute. Una imposizione subito respinta con forza dalla presidente della Comunità di Madrid Isabel Diaz Ayuso che aveva denunciato una "invasione di poteri", presentando un ricorso in tribunale. Ora la Corte Superiore di Giustizia giudica illegittima la decisione governativa, e le relative sanzioni, "perchè lede i diritti e le libertà fondamentali", raccomandando l'adozione di misure concordate per la tutela della salute pubblica.

La presidente della Comunità di Madrid ha invitato i cittadini a non lasciare la capitale, nonostante la vittoria ottenuta in tribunale. Le misure ordinate dal ministero della Salute "saranno ritirate", ha annunciato Ayuso, ma al loro posto ne saranno varate altre, "ragionevoli, eque e ponderate".

Intanto peggiora la situazione in Francia: 'In alcuni territori siamo riusciti a frenare le cose, ma il virus circola più veloce. E nei luoghi dove circola troppo veloce, in particolare, tra le persone adulte e dove ci sono troppi posti letto occupati negli ospedali, allora dovremo andare verso maggiori restrizioni', dice il presidente Emmanuel Macron. Ieri in Francia sono stati registrati 18.746 casi. E' scattato di nuovo questa mattina nell'Ile-de-France, la regione di Parigi, il "Plan Blanc", il piano di emergenza che consente di mobilitare tutte le risorse degli ospedali in presenza di una crisi. Lo ha annunciato - vista l'emergenza Covid-19 - il direttore della Sanità regionale Aurélien Rousseau - spiegando che l'epidemia "comincia di nuovo a farsi sentire in rianimazione e negli ospedali". Il "Piano Bianco" era stato decretato lo scorso 6 marzo per la prima ondata del Coronavirus ed esteso a tutto il Paese il 13 dello stesso mese. di 'responsabilizzare i cittadini'.

E un nuovo allarmante record di casi di coronavirus scuote la Germania. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati oltre 4.000 nuovi contagi, mai così tanti dall'11 aprile, quando il Paese era ancora in lockdown. Erano stati 2.898 il giorno precedente. 

Il Regno Unito ha registrato oggi 17.540 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, 3.300 in più rispetto a ieri. Lo riferisce Sky News. Le vittime sono 77, in aumento rispetto alle 70 di ieri.

A Bruxelles, i caffè e i bar chiudono per un mese: lo ha deciso il consiglio di sicurezza della città per la nuova impennata dei casi di coronavirus. I ristoranti resteranno invece aperti. Pub, bar, ristoranti e caffè in tutta la Scozia centrale, comprese Glasgow ed Edimburgo, chiuderanno per due settimane a partire da venerdì. Lo ha annunciato il primo ministro Nicola Sturgeon, secondo quanto riferisce la Bbc. "Niente di tutto questo è facile", ha sottolineato, aggiungendo di essere consapevole che con ogni decisione "sono in gioco vite e lavoro". Martedì erano stati registrati 14.542 nuovi contagi. Sono 70 i morti, dato che porta il totale dei decessi a 42.515.

Il bilancio dei casi di coronavirus in Brasile ha superato la soglia dei 5 milioni: lo ha reso noto il ministero della Sanità del Paese, secondo quanto riporta la Cnn. Ieri sono stati registrati 31.553 nuovi contagi, un dato che ha portato il totale delle infezioni a quota 5.000.694. Allo stesso tempo, sono stati segnalati altri 734 decessi, per un totale dall'inizio della pandemia di 148.228 morti nel Paese sudamericano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie