Coronavirus: Gb supera i 6.000 contagi, 37 i morti

I test salgono a 220.000, stabili ricoveri in terapia intensiva. Nuovo record in Israele, 6.861 contagi

La Germania deve sforzasi di più in vista dei prossimi mesi: "dobbiamo cambiare alcune cose perché la pandemia inizierà seriamente soltanto adesso. Anche da noi", secondo il virologo dello Charité Christian Drosten, una delle voci di punta del panorama scientifico tedesco, nel contrasto al Covid. "Non abbiamo fatto le cose meglio degli altri finora, abbiamo soltanto reagito prima", afferma lo scienziato, invitando a smetterla di trattare questo argomento con "modi da stadio". "Non abbiamo avuto successo perché abbiamo enti sanitari migliori di quelli francesi, e ospedali migliori di quelli italiani", ma perché abbiamo reagito prima, ha aggiunto.

Nuovo picco da maggio dei casi di coronavirus nel Regno Unito secondo i dati giornalieri diffusi oggi dal governo, che certificano altri 6.178 contagi contro i quasi 5.000 di ieri. Stabile invece - alla vigilia dell'entrata in vigore delle nuove restrizioni annunciate ieri da Boris Johnson - la conta dei morti (37 nelle ultime 24 ore come ieri), nonché il totale dei ricoveri nazionali in terapia intensiva, fermo a 181. Circa 220.000, infine, i test quotidiani eseguiti, fino a una somma di oltre 19 milioni dall'inizio della pandemia. 

Francia. Divieto di assembramenti oltre 10 persone, feste di studenti e associative vietate, chiusura di bar e locali alle 22: questi alcuni dei provvedimenti annunciati stasera in tv dal ministro della Sanità francesce, Olivier Véran, che ha parlato di "situazione ormai degradata" in diverse città e in particolare a Parigi e nella regione Ile-de-France, zona passata in "allerta rafforzata". L'area di Marsiglia ed Aix-en-Provence è - insieme alla Guadalupa - in "allerta massima", con restrizioni ancora più rigide. A partire da lunedì, tutti i bar e i ristoranti osserveranno una chiusura totale a Marsiglia e ad Aix-en-Provence. 

Nuovo record di contagi in Israele: nelle ultime 24 ore il ministero della sanità ha segnalato 6.861 casi a fronte di quasi 60mila test, con un tasso di morbilità di poco meno del 12% Al momento negli ospedali sono ricoverate 1.352 persone, di cui 668 gravi. Si prevede che nel fine settimana si sorpassino gli 800 casi, limite massimo per gli ospedali. Oggi altra riunione del Gabinetto di governo: possibili restrizioni alle funzioni religiose di Kippur e alla possibilità di manifestare.  

I casi confermati di coronavirus in Russia sono cresciuti di 6.431 unità nelle ultime 24 ore, un record dal 13 luglio. Lo riporta il centro di crisi anti-coronavirus. Secondo il centro di crisi, negli ultimi cinque giorni il tasso di crescita giornaliera non ha superato lo 0,6%. La Russia ha registrato un totale di 1.122.241 casi di coronavirus, con una marcata crescita negli ultimi giorni. I morti sono stati invece 150, per un totale di 19.799. Lo riporta la Tass.

L'Argentina ha registrato nelle ultime 24 ore un nuovo record di morti dovuti alla pandemia da coronavirus. L'ultimo rapporto giornaliero del ministero della Sanità ha reso noto infatti che sono 470 le persone decedute in tutto il Paese, portando il totale generale da marzo a 13.952. Alto anche il numero dei contagiati (12.027) che hanno fatto salire il bilancio globale dei casi rilevati in sette mesi a 652.174, di cui 120.994 sono ad oggi ancora attivi. In questo modo l'Argentina consolida la sua posizione al decimo posto al mondo per numero di contagi, e al quinto in America latina, dietro Brasile, Colombia, Perù e Messico. Per quanto riguarda infine i casi più gravi, sono 3.362 le persone ricoverate nei reparti dirianimazione, con una occupazione di letti del 60,4% a livello nazionale e del 65,9% nell'area metropolitana di Buenos Aires. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie