• Oms, 20 milioni di casi nel mondo. A Berlino mascherina a scuola

Oms, 20 milioni di casi nel mondo. A Berlino mascherina a scuola

'Il Covid non è stagionale: se si allenta la pressione torna'. In Germania si riaprono le scuole ma crescono i contagi

 "La seconda ondata in Europa era inevitabile. Dopo potrebbe essercene un'altra e un'altra ancora. Questo virus non è stagionale ma ha dimostrato che se si allenta la pressione ritorna". Lo ha detto il capo per le emergenze dell'Oms, Mark Ryan, nel consueto briefing sul Covid-19 sottolineando che adesso la differenza la fa "la risposta a queste fiammate" del coronavirus.   "Questa settimana arriveremo a 20 milioni di casi di coronavirus e 750.000 morti. Dietro questi numeri c'è un grandissimo dolore e una grandissima sofferenza. Ma c'è anche la speranza di ribaltare la situazione. Non è mai troppo tardi". Lo ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing sul Covid-19.  "Paesi come Francia, Germania, Corea del Sud, Spagna, Italia e Gran Bretagna hanno avuto grandi focolai di coronavirus ma hanno agito e sono stati in grado di sopprimerlo". Lo ha detto il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sul coronavirus. "Quei Paesi che ce l'hanno fatta stanno riaprendo settori della società con un approccio basato sul calcolo del rischio ma rimanendo vigili su potenziali focolai di Covid-19", ha detto ancora.

IL BRASILE  questo lunedì ha registrato ulteriori 703 decessi e 22.048 nuovi contagi nelle ultime 24 ore: lo ha comunicato in serata il Consiglio nazionale dei segretario della sanità (Conass). Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è dunque salito a 3.057.470, mentre il totale delle vittime dall'inizio della pandemia ha raggiunto quota 101.752.

LA GERMANIA  Primo giorno di scuola anche a Berlino, in questo caldissimo lunedì agostano: gli scolari della capitale tedesca tornano fra i banchi, mentre continua il dibattito sulle misure cui dovranno attenersi, per arginare il diffondersi del Coronavirus, che in Germania ha ripreso terreno. Riaperti anche asili infantili e nidi. La Germania vive una seconda ondata della pandemia? Il governo tedesco non si sbilancia. "Non spetta a noi stabilire se ci sia una seconda ondata di Coronavirus, è compito dei virologi dare queste definizioni. Politici e giornalisti non hanno a mio avviso la formazione adeguata per occuparsi di questo. Ma condividiamo le preoccupazioni per l'aumento dei casi di contagio in Germania". Lo ha detto il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, rispondendo a una domanda a Berlino in conferenza stampa, assicurando che la Germania farà ogni sforzo per "reagire in modo intelligente". Seibert ha sottolineato di "aver imparato che un aumento dei casi non significa necessariamente l'inizio di una nuova ondata, può essere anche la ripresa di quella precedente". Nei giorni scorsi, in Germania di sono registrati oltre 1000 nuovi casi positivi al Covid nel giro di un giorno. Alle 8 di stamani, stando al Robert Koch Institut, i casi nuovi di contagio segnalati in 24 ore sono 436, il che ha portato il numero complessivo dei contagi dall'inizio della pandemia a 216.327, mentre le vittime sono 9.197.

LA RUSSIA La Russia ha superato i 15.000 morti di Covid-19. Stando ai dati ufficiali pubblicati dal centro operativo anticoronavirus, nelle ultime 24 ore in Russia si sono registrati 5.118 nuovi casi di Covid-19 e 70 persone sono morte a causa del virus Sars-Cov-2 portando a 15.001 le vittime accertate nel Paese. Il totale dei contagi dall'inizio dell'epidemia sale così a 892.654, il quarto al mondo in termini assoluti.

GLI STATI UNITI Gli Stati Uniti hanno registrato circa 47mila casi di coronavirus nelle ultime 24 ore: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Secondo l'università americana ieri i nuovi contagi sono stati 46.935, un dato che porta il totale dall'inizio della pandemia a quota 5.044.864. Allo stesso tempo, i morti provocati dal virus sono stati 515: il bilancio complessivo delle vittime è salito così a quota 162.938.

IL MESSICO Registrati ieri 4.376 nuovi casi di coronavirus, un dato che porta il totale dei contagi dall'inizio della pandemia a quota 480.278: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. Allo stesso tempo, i nuovi decessi sono stati 292, che hanno portato il totale delle vittime a 52.298.

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie