Alta tensione a Belgrado, scontri contro coprifuoco

Tentata irruzione in parlamento. Decine di feriti e arresti

   Notte di alta tensione a Belgrado, dove migliaia di dimostranti antigovernativi hanno assediato per ore il parlamento per protestare contro le nuove misure restrittive anti-covid annunciate dal presidente Aleksandar Vucic, che poco prima in serata, per far fronte alla nuova ondata di contagi, aveva prospettato in particolare la reintroduzione del coprifuoco per l'intera durata del prossimo fine settimana. Cominciata pacificamente, la manifestazione, sotto la spinta di gruppi dell'estrema destra nazionalista, ha ben presto cambiato volto trasformandosi in un autentico assalto all'edificio del parlamento con il chiaro obiettivo di fare irruzione al suo interno. Alcuni sono riusciti a forzare l'ingresso e a entrare, ma sono stati immediatamente ricacciati e respinti dal massiccio intervento della polizia in assetto antisommossa, che ha creato una serie di cordoni tutto intorno all'edificio dell'Assemblea, nel centro della capitale.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie