• Coronavirus: salgono i contagi, Vienna chiude le scuole in alcune zone dell'Alta Austria

Coronavirus: salgono i contagi, Vienna chiude le scuole in alcune zone dell'Alta Austria

Boom negli Usa: oltre 50mila nuovi casi. La California chiude bar e ristoranti. Il Brasile supera i 60 mile morti

In Austria i contagi tornano a salire (677 casi attivi) e in alcune zone dell'Alta Austria è stata disposta la chiusura delle scuole. Il focolaio sarebbe una chiesa libera a Linz, frequentata da migranti. In Alta Austria ieri i contagi sono saliti di 129 casi, mentre oggi - ha informato il ministro alla Salute Rudolf Anschober - la crescita è nuovamente rallentata (+42 casi). Il ministro si è detto preoccupato "soprattutto in vista dell'autunno".

Negli Usa i nuovi casi di coronavirus nelle ultime ore superano per la prima volta quota 50.000. E la California fa marcia indietro. Il governatore Gavin Newsom ordina a bar e i ristoranti di chiudere le loro attività all'interno e limitarsi a servire i cliente solo all'esterno. 

Il 4 luglio "state a casa, evitate gite, feste, assembramenti per i tradizionali fuochi d'artificio": in vista dell'Indipendence Day è questo l'appello delle autorità sanitarie negli Usa.

Il Brasile ha superato i 60 mila morti da coronavirus: lo rendono noto i dati forniti dalle segreterie alla Sanità statali a un consorzio di media che, in polemica con la politica di lotta alla pandemia messa in atto dal presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, ha deciso di fornire quotidianamente un bilancio alternativo a quello ufficiale diramato dal governo. In base alle cifre, tra le 20 locali di ieri (le una di oggi in Italia) e le 13 locali di oggi (le 18 italiane), il Paese sudamericano ha registrato 538 nuovi decessi, facendo salire a 60.194 il totale dei morti per Covid-19. Il numero complessivo dei contagi è invece passato a 1.426.913.

In Argentina milioni di persone, abitanti di Buenos Aires e della sua periferia più stretta, sono entrati oggi un una nuova fase di lockdown per combattere la pandemia da coronavirus che durerà fino al 17 luglio. L'obiettivo principale della nuova quarantena rigida riguarda una forte limitazione della circolazione cittadina, con l'autorizzazione al normale funzionamento per soltanto una trentina di attività essenziali, i cui addetti potranno spostarsi solo muniti di una specifica autorizzazione. 

Di fronte ad un bilancio generale che segnala per l'Argentina 64.530 contagi da Covid-19 e 1.310 morti, Buenos Aires e la sua provincia registrano attualmente il 95% dei nuovi casi quotidiani, cosa che determina un potenziale pericolo per il sistema sanitario nazionale.

 

   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie