Siria, 'turchi sparano sui migranti, bimbo ucciso'

Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani

Un bambino è stato ucciso e una donna e un altro minore sono rimasti feriti dagli spari di guardie di frontiera turche nel nord-ovest della Siria a ridosso del confine tra i due paesi.
    Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui il bimbo è stato ucciso mentre tentava con la madre e altri civili di varcare illegalmente il confine con la Turchia nel distretto di Atme, a ovest di Idlib.
    L'Osservatorio ha documentato dal 2011 a oggi l'uccisione di 450 civili siriani da parte delle guardie di frontiera turche.
    Tra le vittime si registrano 79 minori e 44 donne. 
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie