Mondo

Coronavirus: Florida e Texas nuovi epicentri in Usa

Record nuovi casi giornalieri, obbligo mascherina in California

La Florida e il Texas sono ormai i nuovi epicentri della pandemia negli Usa. In entrambi gli stati nelle ultime 24 ore è stato registrato il record dei nuovi casi giornalieri da quando si è diffuso il coronavirus: 3.516 in Texas, dove i contagi sfiorano oramai i 100 mila, e 3.207 in Florida, con un totale di quasi 86 mila contagi. Situazione critica anche in Arizona e in Lousiana. Intanto la California ha varato l'obbligo di indossare le mascherine nella maggior parte dei luoghi pubblici.

Pechino: focolaio portato sotto controllo - Il focolaio di Covid-19 emerso a Pechino "è stato portato sotto controllo": Wu Zunyou, il capo epidemiologo del Centro di controllo e prevenzione delle malattie (Cdc), ha spiegato in conferenza stampa che un alto numero di infezioni è stato riscontrato tra venditori di frutti di mare, carne di manzo e di montone. Il picco è stato toccato intorno al 13 giugno e ora l'infezione "è sotto controllo". Questo non vuol dire che non ci saranno nuovi casi domani. La curva proseguirà per altro tempo ancora, ma "il numero di casi sarà sempre più basso".

Wu ha notato che ci saranno nuovi casi nei prossimi giorni: secondo la spiegazione fornita, non sarebbero però "di nuova trasmissione, ma solo il risultato della scoperta emersa nel processo dei test" eseguiti a tappeto. Il cuore dell'infezione è stato tracciato nel mercato all'ingrosso di Xinfadi, a sudovest della capitale, che si è diffusa a causa delle numerose persone che lo frequentano, spesso difficilmente quantificabili. I 21 nuovi casi rilevati ieri, portando il totale a quota 158 in una settimana, sono il frutto di un'infezione contratta prima del 12 giugno, ha osservato ancora Wu.

Il focolaio di Covid-19 a Pechino "non ci ha colto di sorpresa, ma è stata una sorpresa perché è capitato ancora una volta in un mercato. Le autorità hanno trovato l'epidemia molto velocemente e chiuso molto velocemente la fonte e reciso i suoi contatti", ha detto Wu Zunyou. "Se Pechino non avesse preso subito le misure adottate quello che è successo a Wuhan avrebbe potuto ripetersi", ha aggiunto Wu nella conferenza stampa quotidiana.

 

 

 

 

 

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie