• Coronavirus: oltre 5,3 milioni di contagi nel mondo, 342 mila i morti

Coronavirus: oltre 5,3 milioni di contagi nel mondo, 342 mila i morti

Dati della Johns Hopkins, in Usa quasi 100 mila decessi

La pandemia di coronavirus continua a galoppare, come dimostra l'inquietante numero tondo di vittime negli Stati Uniti, quasi centomila. La novità è che sta prendendo un'altra direzione, virando a sud del mondo, con una crescita record del Brasile che fa dell'America Latina il nuovo epicentro. Sale la febbre anche in Africa mentre in Cina, dove tutto è cominciato, per la prima volta si registrano zero nuovi infettati. L'Europa, in via di lenta guarigione, ha comunque sfondato il tetto dei 2 milioni di positivi. 

Intanto i contagi da coronavirus nel mondo hanno superato i 5,3 milioni mentre i decessi sono più di 342 mila secondo il consueto aggiornamento della Johns Hopkins sull'andamento della pandemia. Per quanto riguarda i decessi il Paese con il maggior numero restano gli Usa con quasi 100 mila vittime (97.087), seguiti dal Regno Unito (36.757). Stati Uniti al primo posto anche per il numero dei contagi (oltre 1,62 milioni), seguiti dal Brasile (347 mila) e dalla Russia (344 mila).

Johnson, Cummings non ha violato regole - Il consigliere Dominic Cummings "ha agito nel rispetto delle regole" nello spostarsi a Durham: lo ha detto il premier britannico Boris Johnson nell'aprire la sua conferenza stampa davanti a Downing street, andando subito al punto alle richieste da più parti che  chiedono la testa di Cummings. Johnson ha detto di comprendere i problemi di un genitore e di un marito, affermando che Cummings "ha solo seguito gli istinti di un padre". Boris Johnson ha detto che la Gran Bretagna è pronta per entrare nella 'fase due', allentando alcune delle misure di lockdown, prevedendo anche la riapertura d alcune scuole, ma non tutte, dal primo giugno. Una riapertura che dovrà esser 'cauta' e riguarderà le classi elementari e primarie, ma non le secondarie. Johnson ha detto che nelle ultime 24 ore ci sono stati 118 morti, che portano il totale dei decessi nel Regno Unito a 36.793.

Usa, 2 parrucchieri infetti, forse 140 contagi - Due parrucchieri del Missouri che sono andati regolarmente al lavoro nonostante presentassero i sintomi del Covid-19 hanno potenzialmente esposto al coronavirus 140 clienti. I due parrucchieri, entrambi della catena di saloni unisex Great Clips, sono andati al lavoro per almeno otto giorni. 

Cina, 3 nuovi casi e 36 ulteriori asintomatici - La Cina ha registrato tre nuovi casi di coronavirus, di cui uno di trasmissione domestica nel Jilin e due importati, uno a Shanghai e uno nel Guangdong, mentre sono stati 36 i nuovi asintomatici rilevati. I contagi totali sono saliti a 82.974, con i decessi fermi a quota 4.634. I guariti si sono attestati a 78.261 e sono scesi a 79 i pazienti ancora sotto trattamento medico. I casi importati hanno raggiunto quota 1.713, di cui 1.673 guarigioni e 40 ancora in cura. Gli asintomatici sono saliti a 371, tutti sotto stretta osservazione medica.

Corea Sud, 25 casi nelle ultime 24 ore - La Corea del Sud ha registrato 25 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. I contagi accertati sono 11.190, inclusi 266 decessi. Sui 25 nuovi casi, 17 sono interni e otto sono 'importati' da persone provenienti dall'estero. Finora in Corea del Sud sono guarite 10.213 persone.

India, oltre 6.700 casi in 24 ore,ancora record - L'India ha registrato 6.767 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore dopo i 6.654 delle 24 ore precedenti: si tratta del più forte aumento giornaliero mai segnato dall'inizio della Pandemia nel Paese. I nuovi contagi portano il totale a quota 131.868: finora nel Paese 3.867 persone sono morte a causa della malattia.

Argentina, quarantena estesa fino al 7 giugno - Il presidente Alberto Fernández ha annunciato una nuova proroga dell'isolamento sociale, preventivo ed obbligatorio fino al 7 giugno compreso. L'intensità della quarantena, ha spiegato in una conferenza stampa, sarà diversa nelle diverse province. Nel Paese i contagi sono 10.649 e i morti 639.

Francia, aumentano ricoveri dopo un mese - Piccola inversione di tendenza nel trend positivo sull'epidemia di Coronavirus in Francia, con un aumento di 7 del numero totale di ricoverati per Covid-19. Dal 14 aprile scorso la tendenza era al ribasso. Lo ha reso noto la Direzione generale della Sanità. Il totale dei ricoverati è di 17.185. Continua a scendere il numero di pazienti gravi che necessitano della rianimazione: sono 1.655, 46 di meno rispetto a ieri. La settimana che comincia, la terza dalla riapertura dell'11 maggio, è ritenuta "cruciale" dai virologi e dagli esperti, che temono una risalita dei contagi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie