Il superciclone Amphan si abbatte sull'Asia, 84 morti

E' il più potente degli ultimi 20 anni, ha toccato terra e sta sferzando Calcuta

 Il ciclone Amphan, il più potente degli ultimi 20 anni, ha toccato terra e sta sferzando Calcutta sradicando alberi, distruggendo case e lasciando milioni di persone senza elettricità. Milioni di persone sono state evacuate e concentrate in rifugi, nonostante i rischi di contagio da Covid-19. "L'impatto di Amphan è peggio del coronavirus", ha detto Mamata Banerjee, primo ministro del West Bengala, lo Stato di cui Calcutta è la capitale. I morti sono saliti a 84, di cui 15 nella megalopoli. In Bangladesh le vittime sono 12.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie