Oms, epidemia in Asia non è finita

Spuntano nuovi focolai e preoccupano i casi importati

(ANSA) - ROMA, 31 MAR - "L'epidemia è tutt'altro che finita in Asia e nel Pacifico. Questa sarà una battaglia a lungo termine e non possiamo abbassare la guardia". Lo ha detto oggi Takeshi Kasai, direttore regionale dell'Oms per il Pacifico occidentale in un briefing in videoconferenza, riporta il Guardian. "Anche nei paesi e nelle aree di questa regione in cui la curva dei contagi si è appiattita, continuano a comparire nuovi focolai i casi importati continuano a destare preoccupazione", ha aggiunto il consigliere tecnico Matthew Griffith, citando Singapore e Corea del Sud.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie