• Coronavirus, i fatti principali. Oms: 'nuovi focolai in Asia'

Coronavirus, i fatti principali. Oms: 'nuovi focolai in Asia'

Anche la Santa Sede in lutto. Da domani la Cina fornirà il numero degli asintomatici. Pene di carcere e multe in Russia per chi viola la quarantena. Messi come il Che Gueva nella copertina dell'Equipe

17:38 - Borsa: Milano chiude in rialzo, +1,06% - Chiusura in rialzo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha guadagnato l'1,06% a 17.050 punti.

17:27 - Lombardia, negativo saldo accessi terapia intensiva - E' negativo per la prima volta dall'inizio dell'emergenza coronavirus il dato degli accessi in terapia intensiva in Lombardia: ieri c'erano infatti 1330 pazienti ricoverati in rianimazione e oggi sono invece 1324, 6 in meno. Aumenta di poco invece il dato dei ricoverati in reparti non di terapia intensiva: sono 68 in più, per un totale di 11883. 

17:25 - In Lombardia ancora calo, +381 morti - Per il sesto giorno consecutivo è ancora in calo la crescita dei contagi in Lombardia: i nuovi casi positivi sono 1047, per un totale di 43208 contagiati in regione. Ieri l'aumento era stato di 1.154, l'altro ieri di 1592. In calo anche il numero di morti che sono 381, per un totale di 7199. Ieri erano stati 458, l'altro ieri 416.

17:22 - Positivo il 19enne italiano morto a Londra - I test eseguiti su Luca Di Nicola, il ragazzo di 19 anni di Nereto morto nei giorni scorsi a Londra poco dopo essere stato trasportato in ospedale in seguito a una crisi respiratoria, hanno confermato la positività del giovane al coronavirus: a quanto risulta il ragazzo sarebbe quindi il più giovane italiano morto per Covid-19. Il risultato del tampone è stato comunicato alla famiglia del ragazzo.

17:00 - Trump, altri duemila miliardi per le infrastrutture - Duemila miliardi di dollari per le infrastrutture in America. "Con i tassi di interesse a zero negli Stati Uniti questo è il momento di realizzare un piano atteso da decenni", scrive Donald Trump su Twitter. "Sarà concentrato unicamente sulla creazione di posti di lavoro e sulla ricostruzione delle grandi infrastrutture del nostro Paese", aggiunge il presidente americano.

16:36 - Iss, indice di trasmissione è vicino ad 1 - L'indice di trasmissione del nuovo coronavirus, il cosiddetto R con zero, "è vicino all'uno (ndr ovvero un positivo ha la potenzialità di infettare una persona) ma dobbiamo arrivare sotto il valore uno". Lo ha detto il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro alla conferenza stampa epidemiologica presso l'Istituto. "Dobbiamo mantenere tale indice sotto l'uno, intorno allo 0,5, con misure efficaci". Per raggiungere invece il valore zero contagi, ha detto, "ci vorranno mesi".

16:28 - Usa, ragazzo morto per virus perché senza assicurazione - Il ragazzo di 17 anni morto in California per coronavirus era stato rifiutato dall'ospedale perché non aveva l'assicurazione sanitaria. Lo racconta R. Rex Parris, il sindaco di Lancaster, la cittadina della California dove il teenager è morto, usando il caso per invitare tutti a stare a casa. "Il venerdì prima di morire era in salute, il mercoledì è morto", dice Parris. "Non aveva l'assicurazione sanitaria e non lo hanno curato", racconta Parris, riferendosi al pronto soccorso dell'ospedale dove si era inizialmente curato, suggerendogli di recarsi a un ospedale pubblico.

16:27 - Ora negli Usa più morti dell'11 settembre - Più morti che nell'attentato dell'11 settembre del 2001. Così il Washington Post sintetizza gli ultimissimi dati sull'andamento dell'epidemia di coronavirus negli Stati Uniti, con i morti che oramai sono oltre 3.000: 3.170, secondo la Johns Hopkins University. I casi di contagio sono saliti a 164.610.

16:12 - Ue, stop a fake news, possono costare vita - "La disinformazione può costare la vita", per questo "le fake news devono finire" e serve un'ulteriore collaborazione da parte di tutte le piattaforme social. E' l'appello lanciato in un videomessaggio dalla presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, che sottolinea come le fake news sull'epidemia siano in "crescente aumento" sull'onda "dell'incertezza e dell'ansia" delle persone.

16:00 - Sono 116 i poliziotti penitenziari positivi al Coronavirus - I detenuti nella stessa condizione sono 19. Lo comunica il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria. 

15:43 - Iata: Per le compagnie aeree rosso 39 mld dollari - Le compagnie aeree potrebbero bruciare fino a 61 miliardi di dollari delle loro riserve cash nel secondo trimestre dell'anno, mettendo a segno una perdita netta nel trimestre di 39 miliardi di dollari. Lo stima l'Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata) in uno scenario in cui le rigide restrizioni ai viaggi per l'emergenza Coronavirus durassero per tre mesi. 

14:27 Goldman Sachs: pil Usa -34%, disoccupazione al 15% - Goldman Sachs prevede una contrazione dell'economia del 34% nel secondo trimestre, peggiore quindi del 24% inizialmente stimato. Il tasso di disoccupazione è atteso schizzare al 15% entro la metà dell'anno, ben oltre il 9% delle precedenti stime. Il crollo sarà seguito da una ripresa sostenuta sostenuta, con il pil in crescita del 19% nel terzo trimestre.

13:58 Cina, da domani anche numero di asintomatici  - La Cina fornirà da domani anche il numero di asintomatici rilevati, di coloro che sono positivi al Covid-19 ma che non mostrano i segnali evidenti della malattia. La Commissione sanitaria nazionale ha chiarito che integrerà i suoi aggiornamenti quotidiani, anticipando che al 30 marzo gli asintomatici risultavano 1.541. La mossa sembrerebbe rispondere alle critiche domestiche e internazionali sulle modalità seguite per il calcolo dei dati sulla pandemia. Ad esempio, la Corea del Sud include nel suo conteggio anche gli asintomatici. 

13:27 L'Ue: monitoriamo da vicino le misure in Ungheria - "L'Ue analizzerà la legge" sull'emergenza per il coronavirus "in Ungheria e monitorerà da vicino la sua applicazione da parte del governo, inclusa l'applicazione" delle norme "che criminalizzano le notizie false. In questi tempi incerti, la certezza legale e la libertà di espressione devono essere garantiti". Così il portavoce della Commissione Ue, Eric Mamer, ricordando che l'Esecutivo presenterà un meccanismo sullo stato di diritto.

12:53 - Altri hotel a disposizione del sistema sanitario - Dopo il Marriott, grazie ad un accordo con Federalberghi, altri hotel a Roma e nel Lazio saranno messi a disposizione del sistema sanitario. L'hotel Marriott sarà operativo già da domani e disponibile per il trasferimento di pazienti positivi in osservazione e i sintomatici che non possono fare la quarantena a casa. Due alberghi, oltre al Marriott, già sono operativi: uno sulla Laurentina e l'altro a Ipogeo degli Ottavi per un totale di 130 posti già occupati. 

12:30 Messi come il Che sulla copertina dell'Equipe - Il quotidiano sportivo francese celebra Leo Messi presentandolo sull'intera prima pagina come il Che Guevara, dopo la decisione presa con i compagni di squadra di tagliarsi gli stipendi. Messi "sostenuto dai compagni, ha imposto la sua visione", scrive in prima L'Equipe, aggiungendo che "se l'argentino approva il taglio degli stipendi nell'attuale contesto, denuncia gli atteggiamenti dei dirigenti".

12:00 Bandiere a mezz'asta - L'Italia si ferma per lutto, anche la Santa Sede. I sindaci in tutto il Paese espongono sulla facciata del loro Comune la bandiera a mezz'asta osservando un minuto di silenzio.

11:14 Carcere e multe in Russia per chi non rispetta la quarantena  - La camera bassa del Parlamento russo, la Duma, ha approvato il disegno di legge anti-coronavirus con il quale affida al governo la possibilità di dichiarare lo stato di emergenza in tutto il Paese e introduce aspre pene detentive (da due a sette anni di carcere) e multe salate per chi non rispetta la quarantena e favorisce la diffusione della malattia. Il ddl prevede cinque anni di prigione anche per chi verrà trovato colpevole di diffondere fake-news sul virus. Lo riportano i media russi. 

10:49 Germania, tasso di mortalità è attualmente dello 0,8% - Ma il presidente del Robert Koch Institut tedesco, Lothar Wieler, ritiene che questa percentuale "salirà" prossimamente. Il presidente ha ripetuto che il basso numero delle vittime dipende dal fatto che la malattia sia stata individuata in fase molto precoce e si sia testato molto (nel paese si effettuano 500 mila test a settimana, stando al virolgo Christian Drosten). Sui 61.013 positivi registrati elettronicamente presso l'istituto, 583 sono state finora le vittime.

10:20 Troppa gente, chiude il lungomare di Salonicco, Grecia - Le autorità greche hanno ordinato la chiusura totale del lungomare (detto 'Nea Paralia', 'Nuova spiaggia') di Salonicco, dopo che ieri centinaia di persone, ignorando le raccomandazioni a non uscire se non per necessità, hanno affollato la zona per passeggiare o fare sport. Il blocco - dalle 14 alle 8 del mattino dal lunedì al venerdì e tutto il giorno il sabato e la domenica - durerà 14 giorni a partire da oggi. 

09:48 Oms, epidemia tutt'altro che finita in Asia e Pacifico  - "L'epidemia è tutt'altro che finita in Asia e nel Pacifico. Questa sarà una battaglia a lungo termine e non possiamo abbassare la guardia". Lo ha detto oggi Takeshi Kasai, direttore regionale dell'Oms per il Pacifico occidentale in un briefing in videoconferenza, riporta il Guardian. "Anche nei paesi e nelle aree di questa regione in cui la curva dei contagi si è appiattita, continuano a comparire nuovi focolai i casi importati continuano a destare preoccupazione", ha aggiunto il consigliere tecnico Matthew Griffith, citando Singapore e Corea del Sud.

08:21 Corea Sud, nuovi casi risalgono a 125
 - La Corea del Sud ha riportato ieri un rialzo di nuovi casi da Covid-19 a 125, dai 78 di domenica, a causa dei problemi nel tenere sotto controllo focolai interni e contagi importati. Secondo il Korea Centers for Disease Control and Prevention, le infezioni totali sono 9.786 e i decessi 162 (+4). Sono 15 i casi importati, 518 in totale. La Corea del Sud ha varato una quarantena obbligatoria di 14 giorni per tutti gli arrivi, anche per i 530 sudcoreani attesi dall'Italia. I guariti sono adesso 5.408, mentre i pazienti in cura 4.275.

07:43 Cina, 48 nuovi casi tutti importati
- La Cina ha registrato ieri solo 48 nuovi casi di infezione da coronavirus, tutti importati. La Commissione sanitaria nazionale (Nhc), aggiornando il numero dei contagi di ritorno a 771, ha menzionato un ulteriore decesso nell'Hubei, la provincia epicentro della pandemia. I casi gravi continuano ad assottigliarsi, essendo scesi di 105 unità a 528. I contagi certi complessivi sono ora 81.518: 2.161 sono i pazienti in cura, 3.305 i decessi e 76.052 i dimessi dagli ospedali, pari a un tasso di guarigione del 93,2%.

07:11 Papa: prega per i senza dimora,la società si accorga di loro  - "Preghiamo oggi per coloro che sono senza fissa dimora, in questo momento in cui ci si chiede di essere dentro casa: perché la società di uomini e donne si accorga di questo realtà, li aiuti, e la Chiesa li accolga". Lo ha detto papa Francesco all'inizio della messa del mattino a Casa Santa Marta.

02:31 oltre 3.000 morti in Usa, 500 in 24 ore - Nel lunedì nero degli Usa il numero dei decessi per coronavirus supera le 3.000 unità, con le ultime 500 vittime in sole 24 ore. I casi accertati, come emerge dai dati elaborati dalla John Hopkins University, sono oltre 161.000.

00:42 Trump, pronti a eventuale seconda ondata
- L'America è pronta ad affrontare una eventuale nuova ondata di casi di Covid-19 dopo l'estate: lo ha detto Donald Trump dopo che il virologo Anthony Fauci ha prospettato l'ipotesi di un ritorno del virus in autunno. "Potrebbe davvero accadere, ma sarebbe tutta un'altra cosa" grazie alla maggiore capacità di fare i test e alla possibilità di arrivare a un vaccino", ha spiegato il superesperto della task force della Casa Bianca. "Speriamo non accada", ha quindi affermato Trump, "ma siamo pronti".

00:23 Cura Italia: accordo per anticipo cig ai lavoratori  - Sottoscritta la convenzione per l'anticipo della cassa integrazione da parte delle banche ai lavoratori sospesi a causa dell'emergenza coronavirus. Il governo con la ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, l'Abi e le parti sociali, dopo un lungo confronto in videoconferenza, hanno infatti condiviso un protocollo che consente l'anticipo ai beneficiari degli ammortizzatori scoiali previsti dal decreto "Cura Italia".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie