Mondo
  • Di Maio a Shangai: 'Con Cina firmati accordi fermio da tempo'

Di Maio a Shangai: 'Con Cina firmati accordi fermio da tempo'

A Shanghai incontro con i capi di Stato e di governo

L'Italia ha chiuso con la Cina "accordi che erano fermi da tempo, penso all'agro-alimentare e abbiamo messo mano a nuovi accordi che saranno chiusi tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020 per esportare nuovi prodotti: quello della carni bovine vale circa 300 milioni di euro, quello del riso diverse decine di milioni di euro per i nostri produttori". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, parlando a margine di una visita agli impianti della Comau di Shanghai.

Il ministro degli Esteri, in Cina, per il China International Import Expo (ciie), parteciperà questa sera, in via straordinaria - secondo quanto si apprende - alla cena di benvenuto offerta dal presidente cinese Xi Jinping ai capi di Stato e di governo. Tra gli altri, sarà presente anche il Presidente francese Emmanuel Macron. All'evento, in formato ristretto, Di Maio è stato invitato dal presidente Xi Jinping.

Sulle tensioni economiche tra Usa e Cina - ha detto Di Maio - "noi auspichiamo che il prima possibile ci possa essere un accordo perché l'accordo serve ad abbassare le tensioni: l'Italia è un Paese esportatore. Ha 40 miliardi di made in Italy nel mondo". L'export "può ambire a crescere ancora di più, ma le tensioni commerciali tra Usa e Cina non aiutano i mercati internazionali e non aiutano le nostre imprese. E' molto importante per noi l'export perché si produce in Italia, si crea in Italia, si lavora in Italia, e si vende nel mondo. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie