Israele: ministro Lieberman lascia, 'ieri resa al terrorismo'

Ministro difesa Israele si dimette dopo tregua con Hamas

    Si è dimesso il ministro israeliano della Difesa, Avigdor Lieberman, che in conferenza stampa ha spiegato la sua decisione come conseguenza della tregua raggiunta con Hamas. "Quello che è successo ieri, il cessate il fuoco, è stato - ha detto - una resa al terrorismo. Non c'e' altro significato". Lieberman ha poi aggiunto di aver già avuto in passato come ministro dissensi con il premier Benyamin Netanyahu e tra questi ha citato "il mancato sgombero del villaggio beduino di Khan al Ahmar e il combustile del Qatar per Gaza".

    "I due punti di svolta che mi hanno spinto alle dimissioni - ha spiegato - sono stati il trasferimento ad Hamas di 15 milioni di dollari da parte del Qatar, e questo significa che abbiamo versato soldi ai terroristi, e la tregua di ieri dopo che loro hanno sparato 500 razzi". "Avremmo dovuto - ha proseguito - rispondere in ben altra maniera, abbiamo dato prova di debolezza e tutto questo si rifletterà anche su gli atri fronti".

   Lieberman ha poi invocato nuove elezioni politiche: "E' necessario andare al voto anticipato il più presto possibile. Dobbiamo impedire - ha detto - che il nostro paese si trovi in una condizione prolungata di paralisi". Domenica prossima, ha aggiunto, si consulterà con le altre formazioni politiche della coalizione di governo per decidere la data del voto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie