Mondo

Kerry, 'illogico uscire da accordo Iran'

Ex segretario di Stato Usa, intesa 2015 'tutela noi e il mondo'

"Ritirarci dall'accordo con l'Iran è assolutamente illogico. Il presidente dice che è un pessimo accordo, ma sfido chiunque a trovarne uno migliore". Lo ha spiegato l'ex segretario di Stato Usa, John Kerry - che dell'intesa del 2015 sul programma nucleare iraniano fu il principale protagonista -, intervenendo a Milano. "Penso che questo accordo tuteli noi e il mondo", ha aggiunto. La regione è al sicuro e anche Israele e spero che il presidente sia saggio abbastanza nella sua decisione".
    Kerry ha spiegato che "l'Iran oggi non è in grado di costruire fare una bomba atomica, perché non si può fisicamente costruire una bomba con 300 chili" di materiale nucleare. Questo "lo so perché abbiamo 130 ispettori che ogni giorno fanno ispezioni lì - ha precisato - e abbiamo trasmissioni radio sui reattori e sulle installazioni di produzione". "Abbiamo una tracciatura completo del reattore, dalla culla alla tomba. E abbiamo ispezionato tutti gli aspetti dell'arricchimento dell'uranio iraniano", ha concluso Kerry.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie