Mondo

Usa: Stato Maggiore, al momento nulla cambia per transgender

'Fino a quando direttive presidente non arrivano a Pentagono'

Il militare più alto in grado presso lo Stato Maggiore negli Usa Stati Uniti ha comunicato che non vi saranno modifiche alle norme attualmente in vigore riguardo alle persone transgender nelle forze armate fino a quando le direttive del presidente Donald Trump non saranno ricevute dal Pentagono che elaborera' le nuove disposizioni. E' quanto scrive il generale Joseph Dunford, che presiede lo Stato Maggiore, indirizzata ai comandanti, citata dai media.

Ieri il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è andato in direzione opposta rispetto al suo predecessore Barack Obama e ha deciso che i transgender non potranno servire nelle forze armate americane. Lo ha annunciato lo stesso Trump via Twitter. "Dopo consultazioni con i miei generali ed esperti militari, informo che il governo degli Stati Uniti non accettera' o consentira'... ad individui transgender di servire, in qualsivoglia ruolo, nelle forze armate degli Stati Uniti", ha scritto Trump in una serie di tweet. "I nostri militari devono concentrarsi su decisive e schiaccianti vittorie e non possono essere oberati dai tremendi costi medici e disagi che comporta avere transgender nelle forze armate. Grazie". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie