Trump in contatto con famiglia Charlie

Attraverso il governo Gb, non direttamente. 'Non vuole premere'

(ANSA) - WASHINGTON, 3 LUG - Dopo aver appreso della situazione del piccolo Charlie Gard il presidente Donald Trump ha offerto aiuto alla famiglia. Lo conferma la Casa Bianca attraverso un portavoce, precisando che il presidente in persona non ha parlato direttamente con i familiari del bimbo in quanto non vuole esercitare pressione in alcun modo, ma che membri dell'amministrazione vi hanno parlato in contatti facilitati dal governo britannico. "Il presidente sta solo tentando di aiutare se possibile", si sottolinea dalla Casa Bianca.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie