• Stupro alla festa di San Firmino, 5 arresti a Pamplona

Stupro alla festa di San Firmino, 5 arresti a Pamplona

Ragazza denuncia violenza, tra sospetti agenti Guardia Civil. Un ferito per cornata in terzo encierro

Cinque persone sono state arrestate a Pamplona e accusate di essere responsabili di uno stupro durante la celebre Fiesta degli encierros di San Firmino, il patrono della città. Migliaia di persone, fra cui molti turisti stranieri, assistono ogni anno alle corse con i tori rese famose in tutto il mondo da Ernest Hemingway. La Fiesta, iniziata mercoledì, si concluderà il 14 luglio. Ogni anno l'abuso di alcol da parte soprattutto dei turisti provoca episodi di violenza, a volte sessuale. Quest'anno il comune di Pamplona ha lanciato una campagna anti-stupri, proclamando la Fiesta 'esente' da violenze sessuali. Una ragazza ha però denunciato di avere subito violenza giovedì notte in un androne del centro da parte di cinque uomini. La polizia di Pamplona ha identificato e fermato cinque giovani di Siviglia. Un giudice oggi ne ha convalidato l'arresto. Uno dei cinque presunti responsabili dello stupro, secondo El Pais, è un agente della Guardia Civil.

Un ferito per cornata in terzo encierro - E' stato secondo gli specialisti di 'arte taurina' un encierro "disordinato e pericoloso", quello di questa mattina a Pamplona, la terza corsa con i tori della celebre Fiesta de San Fermin, con un bilancio di un ferito per cornata all'addome e altre sette persone con contusioni. Uno dei sei tori dell'allevamento Fuente Ymbro ha provocato il caos nella corsa, fermandosi subito dopo l'uscita dal corral e facendo poi una galoppata solitaria e aggressiva verso i circa mille 'mozos' protagonisti della corsa con i tori nelle stradine di Pamplona. Il corridore ferito da una cornata all'addome - il toro lo ha sollevato dal suolo - è stato ricoverato nell'ospedale di Pamplona. Le sue condizioni sono definite 'stabili'
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie